Quando cominciano ad affiorare scampoli di belle giornate invernali, ci si ricorda che a breve sarà di nuovo estate, e quindi mare, vacanze e costumi da bagno: ma questo purtroppo per molti non è proprio un piacere, visto che devono fare i conti con i chili di troppo, un po’ di pancetta, le classiche maniglie dell’amore (che di romantico hanno ben poco), etc… si ricorre all’uso di diete e iscrizioni in palestra, abbandonate entrambe dopo poco tempo, oppure si monta su una bici e si pedala.

Per riconquistare la linea perduta dovresti andare in bici almeno due volte a settimana e pedalare di buona lena in modo da consumare qualche centinaio di calorie all’ora: già con 45 minuti di esercizio inizi a bruciare i grassi anziché gli zuccheri. L’allenamento costante e serio comporta altri benefici: il metabolismo diventa un motore in grado di girare anche spento, ovvero comincerai a bruciare grassi anche a riposo, ma brucerai anche ciò che circola nel sangue, ossia il colesterolo.

Pedalare ti aiuta a rassodare i muscoli delle cosce, dei glutei e dei polpacci, che verranno allungati anziché ingrossati, ma anche i muscoli delle braccia, che fanno presa sul manubrio: mentre mantenerti in sella in equilibrio ti fa allenare i muscoli dell’addome, della schiena e delle spalle. La bicicletta è ideale anche per curare la schiena e i dolori alle ginocchia, in quanto si fa da seduti permettendo di lavorare sulle gambe senza il carico del corpo.

Se sei una donna e non ti interessa molto tonificare la muscolatura, sappi che pedalando curi degli inestetismi poco gradevoli: bruciando i grassi agisci infatti sulla cellulite, che altro non è che un accumulo di cuscinetti adiposi, ed inoltre ridai tono ed elasticità alla tua pelle, eliminando o attenuando le smagliature.

Per non affaticare articolazioni e schiena regola l’altezza del sellino: per farlo devi toccare terra, da fermo, con la punta dei piedi. Ricordati anche di evitare, almeno per i primi tempi, pendenze troppo ripide e strade sterrate: prima di partire per un giro ricordati di munirti di tutto l’equipaggiamento, come una borraccia o bottiglietta di acqua, fondamentale a reintegrare i liquidi persi con il sudore.